Archivi tag: repubblica.it

ma è mai possibile?

Ma è possibile che su repubblica.it vengano mandate questo genere di agenzie, nella colonna dell’AGI?

ESTETICA: DEPILAZIONE, DIVENTA COOL TECNICA INDIANA CON FILO
Per chi proprio non sopporta ceretta e pinzette, arriva dall’India un’antichissima tecnica di depilazione indolore, oggi di gran moda nei centri estetici piu’ cool di Londra e New York. Si chiama ‘Threading’ ed e’ un metodo naturale che utilizza un semplice filo di cotone per depilare viso e corpo; un’antichissima tecnica indiana che si tramanda da generazioni. Utilizzata nei paesi medio orientali e praticata dalla maggior parte delle londinesi, ‘Threading’ sbarca in Italia e approda nel rinomato salone di Roberto D’Antonio, l’hair stylist romano preferito dalle dive

E’ una cosa che fa schifo.

A futura memoria:
Screenshot della colonna Agi di repubblica.it

Penso che sia geniale

E non hai avrei mai pensato di ridere per qualcosa ospitato dal dominio linux.it, ma invece ecco come ti stupiscono!

A voi 🙂

Don’t be evil

Io voglio vedere, dopo gli entusiasmi di ieri di repubblica e degli altri, quanto ci metteranno ora a dire che “Google ruba il contenuto dei suoi utenti”, soltanto perché qualche solerte giornalista si andrà a leggere (chissà quando) la licenza di Google Chrome che recita al punto 11.1:

 

11.1 You retain copyright and any other rights you already hold in Content which you submit, post or display on or through, the Services. By submitting, posting or displaying the content you give Google a perpetual, irrevocable, worldwide, royalty-free, and non-exclusive license to reproduce, adapt, modify, translate, publish, publicly perform, publicly display and distribute any Content which you submit, post or display on or through, the Services.”

 

A me l’hanno segnalata fin qui, e m’era preso un colpo. Dunque sono andato a questo indirizzo e me la sono letta tutta. La licenza continua, infatti dicendo:

“This license is for the sole purpose of enabling Google to display, distribute and promote the Services and may be revoked for certain Services as defined in the Additional Terms of those Services.”

Ah, ecco, beh è decisamente un’altra cosa. Eppure sulla rete già gira l’informazione sbagliata, e temo che qualche giornalista a caccia di scoop si “dimenticherà” di citare tutto il comma della licenza per intero.

Aggiornamento: Google ha cambiato la licenza (peccato: repubblica.it non potrà fare il suo articolo!) che ora recita solamente:

11. Content license from you

11.1 You retain copyright and any other rights you already hold in Content which you submit, post or display on or through, the Services.

(immagine da http://bonkbonk.wordpress.com/)